Webinar in atto: 2° serata su Armonia cosmica

Stasera ci sarà la seconda serata del Webinar sul tema Armonia con la natura (armonia cosmica), con la presenza del giovane testimone, Francesco Omesti, 20 anni e amante della natura. Il materiale della prima serata è a disposizione sul sito http://www.goccedigiustizia.it

Pubblicità
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La Tenda del Natale nel Mondo

Vi invito a vedere la Tenda del Natale nel Mondo che rimane aperta dalla mattina alla sera per tutto il tempo natalizio fino alla domenica 8 gennaio 2023. La Tenda si trova davanti alla Chiesa di Recoaro Terme (VI).

La Tenda del Natale del mondo è composta da 6 panelli:

Tre pannelli sul Natale cristiano

  1. Maria, donna di Nazaret, è la grande collaboratrice di Dio nel mistero dell’incarnazione.
  2. Il Natale nel mondo cristiano con le sue varie confessioni.
  3. La storia del Presepe

Tre pannelli sul Natale delle altre tre grandi religioni del mondo

  1. Il Natale islamico
  2. Il Natale induista
  3. Il Natale buddista

Nel primo pannello, presentando Maria, la madre di Dio, si dichiara che Maria di Nazaret oggi, con lo stesso coraggio di allora, si toglierebbe il velo come quelle donne iraniane, per rendere possibile oggi il Dio con noi. Nel pannello c’è anche appello per le suore che portano il velo: “Abbassate il velo durante il periodo natalizio, in solidarietà con le donne torturate e condannate”. Inoltre, viene anche evidenziato che nella Chiesa di Recoaro Terme c’è l’immagine della Madonna svelata, cioè con il velo abbassato

Al centro della tenda c’è un cesto che contiene molte frasi tratte dalle due encicliche di papa Francesco Laudato si’ e Fratelli tutti. La gente può portarsi via alcune frasi per regalarle durante il periodo natalizie.

Il laboratorio è stato costruito dal sottoscritto (Adriano) per il Movimento nazionale Nuovi Stili di Vita

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Apri i nostri occhi e smettiamola di dire “vieni Gesù”

Vi condivido il mio brano per il Natale 2022

Apri i nostri occhi per vedere la tua presenza”

Smettiamola di dire “Vieni Gesù”

Abbiamo bisogno di aprire i nostri occhi per vedere la presenza del “Dio con noi”. Natale è saper cogliere nella vita quotidiana come Dio si rende presente e saper intravedere con quale volto si manifesta oggi.

Smettiamola di supplicare “Vieni Gesù”. Dio si è già fatto presente in mezzo a noi attraverso il mistero dell’incarnazione. Gesù Cristo ha dichiarato, infatti, con fermezza, prima di ritornare dal Padre, che sarà sempre presente in mezzo a noi fino alla fine del mondo.

Ecco quindi la nostra grande speranza: non saremo mai più soli, ma avremo sempre la sua presenza accanto a noi e in tutti i momenti della nostra vita quotidiana. Non solo quando entriamo in Chiesa, ma anche in tutti gli altri ambiti della vita planetaria.

Allora smettiamola di esclamare “Vieni Gesù” e poi fare quello che si vuole.

Riempiamo la nostra vita solo di cose e tecnologie, svuotandola dalla ricchezza delle relazioni umane, sociali e cosmiche. E poi diciamo “Vieni Gesù”.

Non dedichiamo tempo all’ascolto, all’incontro e al dialogo, generando disagio, solitudine e depressione. E poi acclamiamo “Vieni Gesù”.

Non ci impegniamo ad affrontare i conflitti per risolvere i problemi alla loro radice, generando così guerre che distruggono tutto e tutti. E poi supplichiamo “Vieni Gesù”.

Non abbiamo il coraggio di denunciare e boicottare i vari imperialismi del nostro pianeta che opprimono i nostri popoli e che mercificano i beni naturali. E poi imploriamo “Vieni Gesù”.

Non valorizziamo il nostro potenziale umano, fatto molto bene dal Creatore. Anzi lo impoveriamo a causa di dannosi stili di vita. E poi chiediamo “Vieni Gesù”.

Indeboliamo il nostro sistema immunitario con surrogati imposti, in modo sottile e subdolo, dalle multinazionali farmaceutiche. E poi osiamo dire “Vieni Gesù”.

Trattiamo male la nostra sorella e madre terra, inquinandola e vendendola come merce, provocando così conseguenze disastrose. E poi esclamiamo “Vieni Gesù”.

E allora smettiamola di dire “Vieni Gesù” mediante suppliche sterili e ipocrite.

Cominciamo ad invocare: “Gesù, apri i nostri occhi per vedere la tua presenza”.

Apri i nostri occhi per accorgerci che sei qui con noi e che continui a darci la tua mano amorevole per condurci verso la convivialità delle differenze.

Apri i nostri occhi per intravedere la strada del mondo aperto, e non più chiuso, verso un futuro giusto, solidale e fraterno per tutti e tutte, senza più scarti umani.

Apri i nostri occhi per camminare con te verso la fratellanza universale, costruendo ponti e non più muri, porti aperti e buona connessione con tutte le creature.

Apri i nostri occhi per vedere le vie che conducono a superare i conflitti e che fanno approdare alla pace, tanto sognata da tutti e tutte.

Apri i nostri occhi per intravedere che siamo fatti bene come creature, impegnandoci a valorizzare il potenziale che sta dentro di noi mediante nuovi stili di vita.

Apri i nostri occhi per vederti in coloro che hanno il coraggio di deporre le armi per innalzare gli strumenti di pace, come Tu hai fatto quando sono venuti per arrestarti.

Apri i nostri occhi per intravedere Maria, tua madre, che oggi si toglierebbe il velo, con lo stesso coraggio come hanno fatto quelle donne condannate poi alla morte.

Apri i nostri occhi per accorgerci che sei l’unico Dio, Padre e Madre, per poter liberarci dai nuovi dèi e idoli, tanto adorati, che ci costruiamo oggi.

Apri i nostri occhi per stupirci ancora una volta. Perché Tu ti rendi presente sempre là dove non avremmo mai immaginato.

Quale sarà la tua grotta di oggi? Apri i nostri occhi per incontrarla come i magi.

Adriano Sella

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Ottalogo per vivere bene l’avvento alla luce delle due lettere encicliche Laudato si’ e Fratelli tutti

Ottalogo per vivere bene l’avvento

alla luce delle due lettere encicliche di papa Francesco Laudato si‘ e Fratelli tutti

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Contemplazione = Più Preghiera e meno preghiere

La contemplazione è una grande connessione tra l'umano e il divino, tra noi e l'immensità, tra le Creature e il suo Creatore, tra l'umanità e l'Essere assoluto, tra il credente e Dio Padre e Madre. Siamo immersi in una realtà che condiziona alla quantità e poco alla qualità. La contemplazione è rivoluzionaria perché punta alla qualità della vita: più profondità e meno superficialità, più verità e meno falsità, più sostanza e meno la confezione, più vita e meno sopravvivenza. Contemplare è ossigenare la nostra vita di bellezza.

Per approfondire questa dimensione contemplativa, vi invito a leggere l’articolo di padre Ermes Ronchi come commento al Vangelo della domenica 16 ottobre “Nel pregare non conta la quantità, ma la verità”, che è davvero illuminante.

Clicca qui preghiera

Pubblicato in contemplazione | Lascia un commento

Conosci il metodo del CAVIARDAGE? Vieni alla Festa di GOCCE DI GIUSTIZIA

Conosci il metodo del CAVIARDAGE? Vieni alla Festa di GOCCE DI GIUSTIZIA del 9 ottobre a Monteviale per scoprirlo! Porta con te anche i tuoi amici, bambini, adolescenti… non esiste età per reinventarsi! E poi troverai musica etnica dal vivo e un giovane esordiente scrittore vicentino che leggerà per noi mentre degustiamo dolci autunnali!

Ti aspettiamo, confermaci la tua adesione goccedigiustizia@gmail.com in modo da organizzare bene anche il momento conviviale con cibi autunnali.

http://www.goccedigiustizia.it/festa-annuale-del-movimento-gocce-di-giustizia/

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Festa del Movimento Gocce di Giustizia: domenica 9 ottobre

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Ottalogo per il mese del creato: 1° settembre a 4 ottobre 2022

Il nuovo Ottalogo di Adriano costruito per il mese del creato 2022, alla luce dei due Messaggi “Ascolta la voce del Creato” di papa Francesco e “Prese il pane e rese grazie” della CEI

scarica anche il pdf, insieme con le pillole della Laudato si’

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Piccole ma importanti scelte quotidiane per la custodia dell’acqua

Buone pratiche quotidiane per la custodia dell’acqua

Nel mio libro Cambiamenti a Km 0, edizione Paoline 2020, c’è un capitolo intitolato “Custodiamo l’acqua!!, pagine 61-69, dove ho inserite anche un elenco di piccole scelte quotidiane.

Il libro contiene tanti altri suggerimenti per avere nuovo stile di relazione nei confronti dell’acqua che è la madre della vita.

Piccole scelte quotidiane

Tante piccole azioni giornaliere permettono di limitare lo spreco di acqua. Oltre a ridurre l’impatto ambientale, generano anche risparmi in bolletta.

Eccone alcune:

  • non tenere aperto il rubinetto quando ci si lava i denti;
  • fare la doccia piuttosto che il bagno in vasca;
  • usare il pulsante piccolo dello sciacquone per ridurre lo spreco di acqua potabile;
  • utilizzare i miscelatori d’aria nei rubinetti e nelle docce;
  • controllare le perdite dei rubinetti;
  • usare la lavatrice e la lavastoviglie a pieno carico;
  • lavare l’auto con il secchio;
  • innaffiare il giardino con l’irrigazione a goccia.

Ci sono scelte possibili anche a livello alimentare:

  • una bella spremuta di arancia al posto del succo industriale, oltre a essere una bevanda genuina, senza conservanti, riduce di molto l’uso dell’acqua. Per produrre un bicchiere di succo industriale servono circa 1000 litri d’acqua, mentre ne servono circa 150 per le tre arance di una sana spremuta;
  • mangiare più frutta, verdura, cereali, legumi e meno carne. Oltre ai vantaggi per la salute, una dieta meno carnivora riduce di molto il consumo d’acqua: per un chilo di carne di manzo ce ne vogliono 15.500 litri, mentre per la stessa quantità di legumi appena 4055, che per i cereali si riducono a 1645, per la frutta a 970 e per la verdura ad appena 325;
  • bere meno caffè e più tè, perché una tazza di caffè richiede 150 litri di acqua, dalla pianta al caffè macinato, mentre una tazza di tè circa 35.

Si possono fare scelte sull’acqua che beviamo:

  • privilegiare l’acqua del rubinetto, imbroccandola per far evaporare il cloro;
  • ridurre l’uso dell’acqua minerale per non diventare complici della produzione di tonnellate di bottiglie di plastica, che consumano acqua per essere prodotte e diventano poi tonnellate di rifiuti;
  • se si compra acqua minerale, preferire quella in bottiglia di vetro a rendere, scegliendola a km 0 per non inquinare l’ambiente con i mezzi che la trasportano.

Infine, per ridurre l’inquinamento delle acque, i prodotti per l’igiene personale e della casa dovrebbero:

  • essere usati in quantità giusta, quella necessaria a pulire bene. Ogni eccesso non pulisce meglio, semplicemente inquina di più;
  • essere certificati a basso impatto ambientale, come i prodotti con certificazione Ecolabel;
  • essere naturali, come l’acido citrico (limone) o l’aceto per pulire ambienti o vestiti (oppure fare l’autoproduzione di detersivi naturali).

La vita quotidiana offre tante possibilità per salvaguardare l’acqua: quella che scorre nei nostri rubinetti, quella che beviamo e quella che utilizziamo per cucinare e per i vari servizi.

Recoaro Terme (VI), 21 luglio 2022

Adriano Sella

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Pianeta Cibo: laboratorio interattivo

Pianeta Cibo: laboratorio di dialogo su cibo e alimentazione

Care amiche e cari amici,

come state? Spero bene. Il libretto Costruiamo il cambiamento mediante le 6 parti del corpo da attivare per rigenerare il mondo sta destando molto interesse. Infatti sono state parecchie le richieste di copie del libretto.

Vengo a farvi un invito caloroso per partecipare all’evento “Pianeta Cibo” che abbiamo costruito come Rete VicenzaMondo, di cui sono il coordinatore. Lo facciamo domenica 22 maggio dalle 15 alle 18 in forma laboratoriale. Verrà realizzato sia in presenza che online. Cercheremo di approfondire la questione del cibo, della sua filiera dalla produzione alla distribuzione. Ma soprattutto presentando proposte positive e buone pratiche, mediante varie testimonianze (due dal mondo e 4 locali). Una bella testimonianza dal mondo verrà dall’Amazzonia, dove il movimento Cubano realizza una produzione di cibo in piena armonia con madre terra, e quindi un cibo sano, giusto, etico, solidale e ricco di armonia cosmica.

Dopo l’evento del laboratorio, dalle 18.00 in poi, ci sarà: premiazione del concorso artistico, musica con il gruppo Gotas do Brasil e cena conviviale con il giropizza.

Potete partecipare venendo a Vicenza in presenza, oppure a distanza inviando una e-mail a vicenzamondo@gmail.com per avere il link di collegamento.

Nella locandina (verticale e orizzontale) dove trovate tutte le informazioni.

Vi aspettiamo.

Adriano

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento